Linea Tradizionale

L’ARBORIO

ArborioE’ la varietà più nota e diffusa per i risotti.
Prende il nome dalla cittadina vercellese dove ebbe origine
nel 1946 per derivazione dal Vialone. Tra i risi italiani è quello che ha i chicchi più grandi. E’ perciò necessario qualche accorgimento per mantecarlo e dargli cottura omogenea all’interno e in superficie.

Visualizza la scheda tecnica

 

IL CARNAROLI

CarnaroliPer le sue doti è ormai considerato da chef
e appassionati di risotto il “re dei risi”. Resta al dente nel cuore, ma aiuta la mantecatura grazie all’amido contenuto.

Visualizza la scheda tecnica

 

 

 

IL BIOLOGICO

BiologicoIl termine “agricoltura biologica“ si spiega da solo:
si tratta di una pratica agricola che ammette solo l’impiego di sostanze naturali, presenti cioè in natura, escludendo l’utilizzo di sostanze chimiche sintetizzate dall’uomo, comparse
solo negli ultimi 150 anni in campo agricolo.

Visualizza la scheda tecnica

 

OFFERTA ASSAGGIO (Chicco Lungo)

AssaggioE’ tra i risi più aromatici (tipo basmati)

Visualizza la scheda tecnica

 

 

 

OFFERTA ASSAGGIO (Chicco Grande)

AssaggioPer le sue doti è ormai considerato da chef
e appassionati di risotto il “re dei risi”. Resta al dente nel cuore, ma aiuta la mantecatura grazie all’amido contenuto.

Visualizza la scheda tecnica

 

 

 

il GANGE o THAIBONNET

GangeE’ tra i risi più aromatici (tipo basmati).

Visualizza la scheda tecnica

 

 

 

l’IINTEGRALE

IntegraleE’ riconosciuto come un alimento completo
apportatore di calorie. Le proteine contenute in questa qualità di Riso sono, tra i cereali, le migliori per il grado di assimilibilità.

Visualizza la scheda completa

 

 

il KARNAK

KarnakRiso superfino, ricco di amilosio, sostanza che rende
più consistente il chicco con caratteristiche simili alla qualità Carnaroli.

Visualizza la scheda tecnica

 

 

 

ORIGINARIO

Le sue ridotte dimensioni, la forma tondeggiante, una certa collosità e la scarsa tenuta alla cottura ne fanno l’ingrediente ideale per quelle preparazioni in cui il riso deve diventare la base della ricetta, da mescolare ad altri ingredienti, come avviene nel caso dei dolci.

Top